Intervista a Brigida Nigro: “Le mie gambe? Le ho ritrovate!”

In questo articolo riportiamo l’intervista rivolta a Brigida Nigro, una ragazza salentina nata con un raro disturbo dello sviluppo, ma che è riuscita a trovare sé stessa nel Paradressage.

  • Ciao Brigida, grazie per la tua disponibilità. Parlaci un po’ di te…

  • Come ti sei avvicinata al mondo dello sport?

  • Cosa ti porti a casa da questa esperienza?

  • Cosa ti aspetti dal futuro?

  • Cos’è precisamente il paradressage?

  • E ora?

  • Cosa diresti ad un tuo amico per avvicinarlo al meraviglioso mondo dell’equitazione?

Grazie Brigida per le tue parole e per aver portato la tua esperienza tra le pagine di RotteVariabili. Speriamo che la tua storia e testimonianza sia d’ispirazione per tanti altri ragazzi.

 

Brigida ha un sogno. Non appena il Covid-19 lo permetterà, vorrebbe prima partecipare ai Campionati Nazionali italiani e farsi notare per partecipare, magari un giorno, alle Paralimpiadi! Purtroppo, però, questo è un sogno troppo grande per farcela da sola. Ogni gara fuori regione comporta delle spese che variano mediamente tra i 1000 e i 1500 euro e non è facile sostenere questi costi. Covid-19 permettendo, nel 2021 vorrebbe sostenere almeno 5 gare. Per questo è stata organizzata una raccolta fondi! Per chi vorrà, è possibile donare qui.

Seguici sui nostri profili social

Blog

Ultime News

Maysoon Zayid: Vinci Te Stesso

Maysoon Zayid è un’attrice, comica e attivista statunitense di origini palestinesi affetta da paralisi cerebrale, come lei stessa si definisce, che ha dedicato la sua vita a integrare gli studenti disabili nel sistema educativo mondiale, con un’attenzione particolare ai rifugiati palestinesi e agli studenti a cui è stato negato l’accesso in tutti gli Stati Uniti d’America.
Leggi tutto »

Questo sito usa cookie tecnici e di profilazione. Consulta la nostra Privacy Policy per maggiori informazioni.